Progetto "Green thumb 2019" parte 1 - L'olio da "un altro punto di vista"

L'olio da "un altro punto di vista"

 

Lunedì 21 ottobre, presso l'Istituto "A. Panzini", un gruppo di studenti diversamente abili, assieme agli alunni della classe I A eno, accompagnati dalla professoressa Manti Anita e dalle insegnanti Pupilli Antonella e Vichi Federica, referenti del progetto "Green thumb: l'orto per imparare l'inglese", hanno effettuato la raccolta a mano delle olive dalle piante del giardino della scuola. Questa attività è stata occasione di inclusione e di grande cooperazione che si è conclusa giovedì 24 ottobre con un'uscita didattica presso il frantoio "Lugliaroli” di Roncitelli di Senigallia, dove gli studenti, grazie alla disponibilità e alla competenza di Elisabetta Latini, hanno potuto osservare le fasi della molitura delle olive e la produzione del nostro olio che verrà imbottigliato ed etichettato dai nostri alunni. A conclusione del lavoro i ragazzi, secondo la migliore tradizione popolare, hanno degustato insieme pane e olio.

Questa attività fa parte del progetto Green thumb, che include una serie di laboratori pratici incentrati sull’educazione alimentare, ambientale e sulla lingua inglese (e sempre agganciati alla programmazione scolastica). Tali laboratori partono dall’esperienza dell’orto, un ambiente di apprendimento multisensoriale con le forme, i colori, gli odori, i gusti e i suoni del mondo reale e portano i ragazzi a scoprire i vari alimenti, le stagioni, l’alimentazione e il rapporto tra terra e cibo...anche  cucinandolo e gustando! Il progetto ha lo scopo di favorire l’interesse e la motivazione all’acquisizione della lingua straniera creando contesti di apprendimento reali. Si tratta così di imparare non solo ad usare una lingua, ma di usare una lingua per imparare.

Coltivare un orto a scuola è coltivare prima di tutto dei saperi che hanno a che fare con le azioni, che le nuove generazioni non sempre hanno modo di sperimentare.

Coltivare un orto a scuola è un modo per imparare tramite un apprendimento esperienziale, è un attività interdisciplinare, un'occasione di crescita in cui si impara condividendo gesti, scelte e nozioni, oltre che metodo.

L’orto a scuola permette inoltre di sviluppare la manualità e il rapporto reale ambientali, di sviluppare il concetto del “prendersi cura di”, di imparare ad aspettare, di cogliere il concetto di diversità e di lavorare in gruppo. Gli studenti, in un contesto che favorisce il loro benessere fisico e psicologico, attraverso le attività di semina, cura, raccolta, apprendono i principi dell'educazione ambientale e alimentare.


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.